Palermo: inaugurata la sede del Comitato Territoriale Cipressi alla Zisa

Palermo: inaugurata la sede del Comitato Territoriale Cipressi alla Zisa
Ieri pomeriggio, nel quartiere Zisa di Palermo, è stata inaugurata la sede del Comitato territoriale Cipressi, in via Scipione di Castro n.6, nelle vicinanze appunto della Via Cipressi. Da subito partiranno un centro di raccolta Caf e Patronato e uno sportello sindacale per i lavoratori. Al brindisi inaugurale per la nuova sede hanno partecipato in tanti tra gli abitanti del rione.

 

Un nuovo presidio territoriale

«Il Comitato territoriale Cipressi – afferma Giovanni Siragusa, uno dei membri del comitato – nasce con l’obiettivo di mettere a disposizione degli abitanti del quartiere dei servizi importanti, che sul territorio mancano o vengono gestiti con logiche strumentali, per tornaconto personale e, spesso e volentieri, economico».

Ma le ragioni che hanno portato a far nascere l’esperienza del comitato territoriale di quartiere sono da ricercare più a fondo, a partire dalle condizioni sociali ed economiche in cui versano i quartieri della città di Palermo. Un’esperienza affine è già avviata nel rione Olivella, all’interno del centro storico: il comitato territoriale Olivella organizza infatti già da tempo attività e iniziative per gli abitanti del quartiere. Palestra popolare, ambulatorio medico gratuito, doposcuola per i bambini sono alcuni dei servizi gestiti autonomamente all’interno del comitato con sede in via San Basilio 17.
Adesso l’esperienza si amplia anche al quartiere Zisa, con attività differenti ma mosse dallo stesso intento.

Ormai è assodato che le decisioni che riguardano i quartieri popolari vengono prese da una politica che poco o nulla ha a che fare con le difficoltà quotidiane che si vivono nei quartieri. Parliamo di rappresentanti istituzionali che appaiono solo quando è il momento di raccogliere voti per la campagna elettorale; mai quando ci sono problemi importanti da risolvere.

È per questo che il comitato territoriale deve essere un luogo in cui vengono sì erogati dei servizi, ma anzitutto deve essere uno strumento a disposizione della comunità per ribaltare questo rapporto di subordinazione con le istituzioni locali e non solo. È necessario che comitati territoriali nascano in ogni quartiere per riappropriarsi della possibilità di discutere e decidere di ciò che avviene nel luogo in cui si vive. Solo così si può migliorare il rapporto tra il territorio e i suoi abitanti e accrescerne il senso di appartenenza e di comunità.

Il Comitato territoriale Cipressi osserverà da lunedì i seguenti orari di apertura:
Lunedì 8:00 – 13:00
Martedì 15:00 – 20:00
Giovedì 8:00 – 13:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.