Open post
1866_piazza_paese

Picciotti del Sette e Mezzo.

1866, Palermo: il popolo di contadini, mezzadri, giornalieri, artigiani si batteva insieme ai “picciotti” per trasformare l’isola, liberarla, riappropriarsene. La presenza dei “picciotti” sulle barricate, dentro le caserme e le prefetture, sotto le prigioni di Stato, nei comitati rivoluzionari, chiarisce e spiega le tonalità secessionistiche assunte dall’insurrezione del Sette e Mezzo Leggi tutto

Leggi TuttoMore Tag
Open post
corteo sette e mezzo vie palermo

Sette giorni e mezzo ‘mPalermu.

L’ultimo giorno c’è stato il corteo che ha attraversato Borgo Vecchio fino all’Ucciardone. C’erano donne che hanno i loro mariti e padri e fratelli dentro quel maledetto carcere, e ragazzini, tanti. Chiedeva Amnistia, quel corteo, e condizioni decenti in carcere. Chiedeva che i detenuti possano scontare il loro carcere vicino le proprie famiglie, e che madri, mogli, sorelle non siano costrette a girare come trottole lontano dalla Sicilia per portare un pacco e un saluto – che ci vogliono soldi per queste cose. Chiedeva, quel corteo, di ricordare la battaglia dell’Ucciardone durante i giorni della Rivolta Leggi tutto

Leggi TuttoMore Tag