Open post
corteo sette e mezzo vie palermo

Sette giorni e mezzo ‘mPalermu.

L’ultimo giorno c’è stato il corteo che ha attraversato Borgo Vecchio fino all’Ucciardone. C’erano donne che hanno i loro mariti e padri e fratelli dentro quel maledetto carcere, e ragazzini, tanti. Chiedeva Amnistia, quel corteo, e condizioni decenti in carcere. Chiedeva che i detenuti possano scontare il loro carcere vicino le proprie famiglie, e che madri, mogli, sorelle non siano costrette a girare come trottole lontano dalla Sicilia per portare un pacco e un saluto – che ci vogliono soldi per queste cose. Chiedeva, quel corteo, di ricordare la battaglia dell’Ucciardone durante i giorni della Rivolta Leggi tutto

Leggi TuttoMore Tag
Open post
vespri siciliani

NUN LU SINTITI LU VESPIRU CA SONA?

Tante e discordanti sono le letture che nel corso del tempo gli storici hanno suggerito del Vespro siciliano, l’episodio di certo più grandioso della storia siciliana. Le diverse interpretazioni ruotano prevalentemente attorno a due poli: da un lato, il Vespro viene presentato come rivoluzione popolare, dall’altro, sottostimato in quanto rivolta istigata dai baroni e dal loro leader Giovanni da Procida. Per orientarci tra l’una e l’altra interpretazione, è necessario analizzare brevemente il contesto nel quale il Vespro è divampato.

Leggi TuttoMore Tag
Open post
u pisci a mare

Aci Trezza: u pisci a mari

Sulla costa Jonica, in provincia di Catania, è allocato Aci Trezza, un antico villaggio di pescatori dove ogni anno durante le celebrazioni del patrono San Giovanni Battista, il 24 giugno, si rinnova la pittoresca tradizione settecentesca della pantomima del “u pisci a mari”.
Leggi tutto

Leggi TuttoMore Tag