Open post

Vespro 1282-2019.

Lo Stato italiano non si limita a devastare e saccheggiare il territorio siciliano, rendendolo territorio di sole trivelle, basi militari e discariche; non soltanto continua a calpestare i diritti dello Statuto Autonomo siciliano, conquistati con le lotte degli indipendentisti del dopoguerra; ma in questi giorni si prepara anche, con il “regionalismo differenziato”, a svendere il Mezzogiorno tutto per le regioni del Nord Leggi tutto

Leggi TuttoMore Tag
Open post

Picciotti del Sette e Mezzo.

1866, Palermo: il popolo di contadini, mezzadri, giornalieri, artigiani si batteva insieme ai “picciotti” per trasformare l’isola, liberarla, riappropriarsene. La presenza dei “picciotti” sulle barricate, dentro le caserme e le prefetture, sotto le prigioni di Stato, nei comitati rivoluzionari, chiarisce e spiega le tonalità secessionistiche assunte dall’insurrezione del Sette e Mezzo Leggi tutto

Leggi TuttoMore Tag
Open post

Una festa del Vespro contro il popolo del Vespro

La particolarità del VI centenario del Vespro, nel 1882, sta nel fatto che esso cadeva alcuni anni dopo l’Unità d’Italia e, soprattutto, poco dopo la rivoluzione del Sette e Mezzo, domata nel sangue dalle baionette e dai cannoni dell’ ‘italianissimo’ generale Cadorna. Di tutt’altro avviso furono i politici e gli intellettuali repubblicani, che non intendevano assistere in silenzio alla deformazione di una memoria storica così pregnante. La loro avversità alla riscrittura risorgimentale della rivoluzione siciliana li indusse a disertare i festeggiamenti e a manifestare per iscritto il loro energico dissenso Leggi tutto

Leggi TuttoMore Tag

Posts navigation

1 2 3 4