Open post
referendum catalogna

Referendum Catalogna: istruzioni per l’uso.

Da più parti si esprimono preoccupazioni sul referendum in Catalogna e sugli imprevedibili esiti di una tale consultazione laddove vincesse il SI all’indipendenza dalla Spagna. Eppure, sinora tutte le dichiarazioni del movimento indipendentista indicano la precisa volontà in Catalogna di “rimanere” parte – o di configurarsi come “nuova” parte – dell’Europa politica Leggi tutto

Leggi TuttoMore Tag
Open post
corteo sette e mezzo vie palermo

Sette giorni e mezzo ‘mPalermu.

L’ultimo giorno c’è stato il corteo che ha attraversato Borgo Vecchio fino all’Ucciardone. C’erano donne che hanno i loro mariti e padri e fratelli dentro quel maledetto carcere, e ragazzini, tanti. Chiedeva Amnistia, quel corteo, e condizioni decenti in carcere. Chiedeva che i detenuti possano scontare il loro carcere vicino le proprie famiglie, e che madri, mogli, sorelle non siano costrette a girare come trottole lontano dalla Sicilia per portare un pacco e un saluto – che ci vogliono soldi per queste cose. Chiedeva, quel corteo, di ricordare la battaglia dell’Ucciardone durante i giorni della Rivolta Leggi tutto

Leggi TuttoMore Tag
Open post
manifesto

La Sicilia non è la pattumiera dell’Italia

Micidiali raffiche di decreti e ordinanze, una dietro l’altra, vengono emanate da uffici centrali, da dirigenti, da presidenti e assessori, da chi gestisce il potere “in nome del popolo” ma per conto di privati affaristi. È l’arroganza del potere che spara ad alzo zero contro i territori. È tutta munnizza. Ci si rivoltano dentro partiti politici, Confindustria, agenzie di controllo, istituzioni regionali e nazionali. Un sistema di sporchi affari e clientele, un sistema di scambi di favore, di corruzione diffusa, di interessi privati e di arricchimenti spudorati.
Siamo nel disastro e siamo sotto attacco da più fronti: il governo nazionale centralizza tutto il potere togliendo ogni possibilità di decisione alle comunità locali; il governo regionale si piega mellifluo a quello nazionale e alle cordate degli speculatori che lo dominano; Confindustria e gli amici affaristi nazionali e multinazionali banchettano sulla nostra salute e sui nostri territori (si vedano gli ultimi decreti per le discariche o l’affare vaccinazioni) rastrellando anche le briciole Leggi tutto

Leggi TuttoMore Tag